mercoledì 23 novembre 2011

Wilhelm Scream - Una compilation da Urlo


Lo chiamano Urlo di Wilhelm (Wilhelm Scream), ed è una definizione tecnica in uso a Hollywood per indicare un grido umano standard (insomma, un effetto sonoro) da utilizzare in determinate scene. Spesso viene utilizzato per sottolineare la dipartita di un personaggio che precipita da altezze vertiginose o viene improvvisamente ferito a morte. Insomma, un effetto che accomiata dallo schermo personaggi per lo più secondari e che nel corso della storia del cinema è diventato uno strumento di routine, udibile in una quantità sterminata di titoli più o meno celebri.

La storia del Wilhelm Scream e della sua evoluzione è curiosa e divertente. La prima volta che fu udito sul grande schermo fu nel lontano 1951, nel film western Tamburi lontani (protagonista Gary Cooper). A urlare era un personaggio secondario che veniva azzannato da un alligatore mentre il gruppo dei protagonisti stava guadando una palude. Il personaggio non si chiamava Wilhelm (forse non aveva neanche un nome, pensa un po’), ma il medesimo urlo (ritenuto apprezzabile per i fonici del tempo) fu riutilizzato due anni dopo per sottolineare la morte del tenente Wilhelm (adesso sì) colpito da una freccia nel film L’indiana bianca.

Successivamente, il grido fu adoperato anche in Assalto alla terra (1954), ma la “colpa” della vera canonizzazione del Wilhelm Scream è in un certo senso da attribuire al fonico Ben Burrt, che molto tempo dopo lo adoperò nel primo Star Wars, facendolo emettere da un soldato imperiale che precipitava nel vuoto durante la fuga di Luke e Leila dalla Morte Nera. L’intenzione iniziale di Burrt era quella di una simpatica citazione cinefila, ma presto si trasformò in un effetto standardizzato per molte delle pellicole a cui il tecnico collaborò successivamente.
Oggi il Wilhelm Scream è uno dei cliché più adoperati (e sentiti) non solo al cinema, ma anche in televisione. Se ne potrebbero accorgere i fans della seria fantascientifica inglese Primeval, dove l’effetto viene usato praticamente in ogni episodio del telefilm sin dai suoi esordi.

Il video in questo post presenta un gustoso montaggio delle più celebri scene in cui il Wilhelm Scream è stato usato fino ad oggi. Manca, purtroppo, il primo vero urlo dell’uomo morso dall’alligatore in Tamburi lontani, ma è sufficiente fare una ricerca su Youtube per colmare la lacuna e ascoltare The Very First Wilhelm Scream nel contesto che lo ha prodotto. 


«E’ un bel grido...» commentava in lacrime il personaggio interpretato da John Travolta nel finale di Blow Out (1981) di Brian De Palma. Ma non era un Wilhelm Scream. Era un grido di donna (l’attrice Nancy Allen) che stava venendo realmente assassinata.  Ascoltando oggi il Wilhelm Scream, ci chiediamo se l’effetto sia da considerare ancora bello ed efficace. Certo, sentirlo più volte di seguito, estrapolato da più film risulta straniante e persino comico. Rimane ad ogni modo un pezzo di storia del cinema e un assaggio delle bizzarrie tecniche spesso nascoste a chi si limita a sedere in platea.


3 commenti:

  1. L'etichetta "Nerdometro" ha un suo perché. :)

    RispondiElimina
  2. Eh, in effetti io non me ne perdo una, qualcosa vorrà pur dire.

    RispondiElimina