lunedì 14 ottobre 2013

Ritratti, ricordi, musica, parole... per Salvatore Rizzuto Adelfio

 


Bellissimo evento, quello dedicato a Salvatore Rizzuto Adelfio che si è dipanato dall'11 al 13 Ottobre presso la facoltà di Giurisprudenza di Palermo, nell'ambito della manifestazione Le vie dei tesori. Emozionanti i ricordi, le mostre di ritratti e le foto che i visitatori hanno spontaneamente portato e affisso. Foto che erano state realizzate ed elaborate da Salvatore, che aveva l'abitudine di donarle poi ai soggetti ritratti, a volte anche sconosciuti cui aveva rubato uno scatto, dando vita a una catena socializzante ancora oggi ricordata. Splendida la performance in acustica di Sergio Algozzino con il suo ukulele, che ha presentato un interessante scelta di brani dei Beatles. Intenso il reading, a opera del collettivo Abattoir, del blog di Salvatore, definito da qualcuno una sorta di messa laica, ricordo palpabile dell'artista celebrato. Si è parlato del Salvatore libraio, del Salvatore attivista politico e del Salvatore artista e mecenate di esordienti. Gianpiero Caldarella, del collettivo Scomunicazione, ha riproposto in parallelo la mostra di vignette satiriche intitolata La papamobile del futuro, legata al forte ricordo dell'irruzione della Digos nella libreria di Salvatore e della sua resistenza documentata da un video ancora oggi presente su Youtube. Carlo Verri dell'associazione omosessuale Articolo Tre, che nelle ultime settimane ha aggiunto al suo nome quello di Salvatore Rizzuto Adelfio, ha ricordato l'amico scomparso come un anarchico irriducibile, padre fondatore di molte associazioni lgbt. Un felice mix di ricordi, mostre, happening e atto di teatro che Salvatore avrebbe sicuramente apprezzato. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento.








 







3 commenti:

  1. Dev'essere stata una giornata molto bella :)
    Un abbraccio.
    O.

    RispondiElimina
  2. Un forte abbraccio, quanto avrei voluto esserci..

    RispondiElimina